Organizza un evento

Prenota lo spazio più esclusivo di Torino.

Piano35

Eventi e notizie

Credits Immagini: Alessandra Tinozzi, Andrea Cappello, Enrico Cano, Davide Barasa, Adriano Mauri e Andrea Marcovicchio. Privacy Press
Intesa Sanpaolo Highline S.r.l. Sede legale: corso Inghilterra 3, 10138 Torino - Capitale sociale interamente versato 500.000,00 euro. Iscrizione Registro delle Imprese di Torino e C.F. 11412220011, Società partecipante al Gruppo IVA “Intesa Sanpaolo” Partita IVA 11991500015 (IT11991500015 ) Numero R.E.A. 1211290, Società unipersonale, soggetta all’attività di Direzione e Coordinamento di Intesa Sanpaolo S.p.A.

Immaginare il futuro.

29 maggio 2018, ore 18.30

Richard Sennett protagonista del secondo appuntamenti di quest’anno del ciclo di conferenze promosso da Intesa Sanpaolo ‘Immaginare il futuro. Conversazioni sui grandi cambiamenti e le sfide del domani’. L’appuntamento sul tema “La città aperta. Presente e futuro della vita urbana.” è martedì 29 maggio alle ore 18.30 nell’Auditorium del grattacielo.

Il sociologo Richard Sennett propone una riflessione su come vengono costruite le città e come le persone vivono realmente in esse, dall’antica Atene alla Shanghai del XXI secolo. Dimostrando come Parigi, Barcellona e New York hanno assunto le loro forme moderne e ci porta in un tour di luoghi emblematici contemporanei, dalle stradine secondarie di Medellín, in Colombia, al quartier generale di Google a Manhattan. La sua critica è rivolta alla “città chiusa”, segregata, irreggimentata e controllata, che si è diffusa dal nord globale agli agglomerati urbani che stanno esplodendo nel sud del mondo. In alternativa, egli sostiene le virtù della “città aperta”, dove i cittadini eliminano attivamente le loro differenze e i pianificatori sperimentano forme urbane virtuose che rendono più facile per i residenti far fronte alle divergenze.

Richard Sennett, nel 1975 ha fondato il New York Institute for the Humanities, dal 1988 al 1993 è stato direttore della Commissione sugli Studi Urbani dell’UNESCO e oggi insegna Urban Studies alla London School of Economics e alla Harvard University. È senior fellow presso il Center on Capitalism and Society della Columbia University. Il suo lavoro di ricerca etnografica, storica e teorica è dedicato ai legami sociali nelle città e agli effetti del vivere urbano. Tra gli altri premi, ha ricevuto il Premio Spinoza, il Premio Hegel e una laurea ad honorem dall’Università di Cambridge.

La conferenza, della durata di circa 50 minuti, sarà tenuta in lingua inglese con traduzione simultanea.

La partecipazione all’evento è gratuita con prenotazione obbligatoria, disponibile su questo sito a partire da martedì 22 maggio.

Immaginare il futuro’, progetto ideato da Giulia Cogoli Comunicazione per Intesa Sanpaolo, rientra nel programma strategico di attività svolte nel grattacielo, a tre anni dalla sua apertura.

Vi aspettiamo al prossimo appuntamento di Immaginare il futuro – 25 ottobre 2018 – con il fisico Guido Tonelli.