Organizza un evento

Prenota lo spazio più esclusivo di Torino.

Piano35

Eventi e notizie

Credits Immagini: Alessandra Tinozzi, Andrea Cappello, Enrico Cano, Davide Barasa, Adriano Mauri e Andrea Marcovicchio. Privacy Press
Intesa Sanpaolo Highline S.r.l. Sede legale: corso Inghilterra 3, 10138 Torino - Capitale sociale interamente versato 500.000,00 euro. Iscrizione Registro delle Imprese di Torino e C.F. 11412220011, Società partecipante al Gruppo IVA “Intesa Sanpaolo” Partita IVA 11991500015 (IT11991500015 ) Numero R.E.A. 1211290, Società unipersonale, soggetta all’attività di Direzione e Coordinamento di Intesa Sanpaolo S.p.A.

Tre lezioni di Alessandro Barbero

Giovedì, 7, 14 e 21 novembre 2019 - ore 18.00

Il programma di attività culturali realizzato da Intesa Sanpaolo al grattacielo di Torino riprende con tre conferenze dello storico Alessandro Barbero. 

Il progetto Tre lezioni di Alessandro barbero, curato da Giulia Cogoli Comunicazione, dedica tre appuntamenti ai cruciali momenti storici in cui la situazione economica e i suoi mutamenti hanno fortemente influenzato l’andamento della storia.

Giovedì 7 novembre, ore 18.00

Fra recessione e innovazione: la crisi del Trecento

Nel Trecento s’interrompe bruscamente il lungo ciclo della crescita medievale, che durava da secoli.

Mutamenti climatici, nuove malattie, guerre interminabili provocano scompensi economici catastrofici e una drammatica riduzione della popolazione. E tuttavia il tenore di vita non si riduce, e la qualità della vita materiale continua a migliorare: perché la riduzione demografica agisce sui prezzi, i salari e la produzione, aprendo nuove possibilità di mercato a chi è capace di coglierle.

Giovedì 14 novembre, ore 18.00

Il denaro e le donne: Gracia Nasi, una finanziera del Cinquecento

Nel Cinquecento l’Europa cristiana offre il contrasto di un’economia straordinariamente prospera, fondata sul credito e il commercio, e una feroce intolleranza religiosa.

A oriente, l’impero ottomano offre il quadro opposto di un’economia stagnante, ma di una relativa tolleranza. Fra questi due mondi si muovono i banchieri ebrei, protagonisti e vittime dell’epoca: e fra loro non solo uomini, ma anche donne, che gestiscono fortune colossali trattando con dogi e sultani.

Giovedì 21 novembre, ore 18.00

La bancarotta dello Stato: le cause della rivoluzione francese

Tutti ricordano che la rivoluzione francese è cominciata con la convocazione degli Stati Generali. Ma se il re di Francia, dopo aver esercitato per due secoli un potere assoluto, si trovò costretto a convocare un parlamento e chiedere il suo sostegno, è perché l’assolutismo, che voleva dire tasse e spese senza alcun controllo dal basso, aveva provocato il collasso finanziario della monarchia.

La partecipazione agli incontri è gratuita con prenotazione obbligatoria sul sito, sino a esaurimento dei posti disponibili. Le prenotazioni sono disponibili in base alla seguente programmazione:

·   primo incontro da lunedì 4 novembre

·   secondo incontro da venerdì 8 novembre

·   terzo incontro da venerdì 15 novembre

Sarà possibile seguire la diretta streaming dei tre incontri collegandosi a questo sito.

Prenota l'evento